Pianificazione e controllo aziendale

Non siamo una grande azienda pertanto è prematuro pensare di avere un’attività di pianificazione e controllo…ci penseremo quando e se diventeremo più importanti…

Purtroppo e spesso, il QUANDO e il SE dipendono dall’aver adottato preventivamente questi processi interni. Le aziende diventano importanti quando tutti gli elementi della squadra sono determinanti per la vittoria. Esattamente come qualsiasi impresa sportiva collettiva.

La pianificazione ed il controllo ha a che fare con la creazione di un sistema operativo strutturato che il management dell’azienda adotta per monitorare, giudicare, stimare l’attività caratteristica e straordinaria dell’impresa, con il fine ultimo di raggiungere un obiettivo pluriennale condiviso dagli azionisti e supportato dagli obbligazionisti.

Poche sono le imprese di medio piccole dimensioni, specialmente quelle legate al nostro territorio, che comprendono come pianificazione e controllo della gestione aziendale siano necessari per il loro successo e questo succede perché spesso trovano molto complesso sviluppare il progetto a «regola d’arte».

Il risultato finale è che le PMI, in primis quelle venete, sviluppano un controllo di gestione limitato e relativo, basato quasi esclusivamente sull’andamento economico/industriale dell’azienda nel breve periodo e non hanno quasi mai un impostazione per un controllo di gestione di medio periodo, che tenga conto anche dei flussi finanziari e delle operazioni patrimoniali e strategiche pluriennali.

Archeide SCF mette a disposizione dell’impresa un consulente dedicato, altamente specializzato, il quale insieme all’amministratore delegato e al direttore finanziario, formano una squadra efficace per concepire, strutturare e realizzare una pianificazione finanziaria ed un controllo di gestione aziendale ottimale e completo, permettendo economie di scala a livello amministrativo e gestionale.

Il servizio porterà all’impresa numerosi vantaggi sia direttamente che indirettamente.

Per l'amministratore delegato e il direttore finanziario: avranno più tempo per ragionare sulle decisioni strategiche dell’azienda, ovvero quelle dove si potrà creare il maggiore valore aggiunto. Avranno una base quantitativa ed oggettiva per prendere delle decisioni informate, permettendo loro di monitorare l’andamento dell’azienda (sia economico che finanziario) in tempo reale tramite un selezionato ma significativo numero di indicatori.

Per l'amministrazione: l’obbligo di alimentare il controllo di gestione in modo serrato tenderà ad ottimizzare il processo di redazione dei prospetti di bilancio e renderà la struttura più efficiente e snella.

Per le terze parti finanziatrici: la redazione di piani industriali ben dettagliati e la precisa stima dei flussi di cassa generati dall’azienda darà tranquillità e visibilità a banche e terze parti finanziatrici. Ciò porterà inevitabilmente ad un miglioramento dei rapporti banca-impresa e nel medio periodo ad una riduzione del premio al rischio (costo su finanziamenti)

Per gli azionisti: monitorando costantemente l’andamento del «valore di vendita potenziale» dell’azienda, gli azionisti potranno comprendere con più precisione se le scelte prese dal management stanno creando valore o meno.

8 giugno 2018

Intervista a Marco Liera

Proseguono i nostri FinTalk con un’intervista a Marco Liera.

scopri tutti gli altri video

Dicembre, il Mese della Prevenzione

Non dimenticare che la causa del tuo presente è il tuo passato, come la causa del tuo futuro sarà il tuo presente. P.Neruda E’ ora di decidere il ...
scopri tutti gli altri eventi

Ecco la nostra ultima newsletter

Sono scontento e preoccupato... Ci risiamo. Come nel 2001, nel 2002, nel 2008, nel 2015, salvo un ultimo colpo di coda poco probabile, anche ...
scopri tutte le newsletter

Archeide SCF SRL ® Copyright 2017 - PRIVACY POLICY - P.IVA 04077980268